.

.

Chi ti credi d'essere? Sei qualcuno? Domande...

Storie di donne, mai a confronto. Ma a conforto e sostegno una dell'altra. Percorsi scavati a mani nude nella propria mente e nel proprio cuore. Ogni nuovo passo non è mai banale e se ne cerca il senso, con una tenacia tutta femminile.
"La sorpresa fu il suo desiderio, quasi la pretesa che ogni cosa tornasse a essere lì apposta per lei, semplice e compatta come il servizio di recipienti da gelato, tanto da convincerla di non essere solo in fuga da delusioni, perdite e abbandoni, ma anche dal loro esatto opposto: dalla cerimonia violenta dell'amore dallo stato di frastornata alterazione che comporta. Perfino quando non era pericolosa faceva fatica ad accettarla. In un modo o nell'altro l'amore ti derubava sempre di qualcosa: una sorgetne di equilibrio interiore, un piccolo nocciolo duro di onestà." Alice Munro
 “Per la maggior parte del tempo non avevo fatto altro che avanzare alla cieca da un giorno all’altro...
Letizia Muratori a Libri come...
Roma - 14 Marzo ore 17:00
Spazio officina 2, Auditorium Parco della Musica

Viale Pietro de Coubertin 30
Risvolto
Quando una notte la polizia fa irruzione nel suo ricovero, sequestrandole le decine di cani che accudiva, Chiara consegna alla sua amica d'infanzia, che scrive di mestiere, il grosso quaderno in cui da sempre raccoglie dati, abitudini e fotografie dei suoi beneficiati. È un libro degli ospiti indubbiamente singolare

Il giorno che morì Stalin di Doris Lessing

Autore: Doris Lessing
Curatore: Cristina Gamberi
Traduttore: Bianca Tarozzi
Collana: PAPYNGO

Con Il giorno che morì Stalin, pubblicato nel 1957 e ora presentato al lettore italiano in prima edizione, possiamo riscoprire il talento straordinario di Doris Lessing – Premio Nobel per la letteratura e «cantrice epica della condizione femminile» – nel padroneggiare magistralmente la forma del racconto breve.

Sullo sfondo di un piovoso pomeriggio londinese, una giovane donna, scrittrice e simpatizzante comunista, apprende dai quotidiani la notizia dell’imminente morte di Stalin mentre sta accompagnando la zia e la cugina a un disastroso appuntamento dal fotografo. Scandiscono una giornata apparentemente banale la figura di un tassista, di un giornalaio e di vari militanti comunisti che compongono un variegato quanto marginale milieu umano.

Il racconto appartiene al primo periodo realista di Lessing, caratterizzato da una prosa inquieta e percorso da un tono di satira sociale, ma anticipa anche quell’amara disillusione nei confronti dell’impegno politico, che esploderà solo pochi anni dopo nella “sezione rossa” del Taccuino d’oro.

Doris Lessing (1919-2013) è tra le scrittrici più affermate della letteratura mondiale. Ha vinto il premio Nobel nel 2007 ed è nota per titoli come Il taccuino d'oror (Feltrinelli 1964), Il diario di Jane Somers (Feltrinelli 1986), Martha Quest (1991), Echi della tempesta, (Feltrinelli 1994), L’abitudine di amare (Feltrinelli 2003), Il sogno più dolce (Feltrinelli 2003).

http://www.edizioniets.com/scheda.asp?N=9788846738622

William Grill - L’incredibile viaggio di Shackleton

L’incredibile viaggio di Shackleton celebra il 100° anniversario della partenza dell’Endurance, il 1° agosto 1914, alla volta della fine del mondo.
«E’ nella nostra natura di uomini esplorare e tendere verso l’ignoto. L’unico vero fallimento sarebbe non partire all’esplorazione» Ernest Shackleton
«Con il suo modo di narrare ingegnoso e le sue illustrazioni intelligenti ed evocative, questo elegante racconto creato per i bambini catturerà anche moltissimi adulti.» the Guardian
Questo libro racconta con grande ricchezza di dettagli uno dei più avventurosi viaggi mai condotti dall’uomo: la spedizione della Endurance, la nave che Ernest Shackleton nel 1914 guidò alla scoperta del Polo Sud. L’obiettivo del coraggioso esploratore era attraversare l’intero continente antartico, da un mare all’altro. A bordo della nave partirono 27 uomini e 69 cani da slitta. L’impresa fu forse la più lunga e perigliosa nella storia delle esplorazioni: l’Endurance rimase incastrata tra i ghiacci e l’equipaggio fu costretto ad abbandonarla. Dopo due anni e 30 giorni di freddo, fatica, fame, condizioni avverse e ogni genere di pericolo, tutti gli uomini dell a spedizione furono miracolosamente tratti in salvo grazie all’incredibile ingegno di Shackleton, che era salpato a bordo di una scialuppa verso la terraferma per cercare soccorsi. Le straordinarie illustrazioni di William Grill interpretano le informazioni storiche e geografiche con una dovizia di particolari e una precisione che non possono che catturare l’immaginazione di tutti i lettori, bambini o adulti che siano. Lo stile unico di William Grill dà vita alla storia vera di Ernest Shackleton e dei suoi uomini, protagonisti di una delle avventure più epiche della storia.
 
William Grill è uno dei più promettenti illustratori inglesi degli ultimi anni. Giovanissimo, ha già lavorato per il New York Times, curato l’immagine dei magazzini Harrods e vinto numerosi premi.
 
Isbn Edizioni
72 pagine | 19 euro
Uscita 25 settembre 2014
http://www.isbnedizioni.it/libro/329